Dove

Il Portale su Cosenza, in Calabria

La Città di Cosenza

Ai piedi del Sila ecco comparire una città dalle origini antichissime: Cosenza.

Sulla confluenza del Busento e del Crati, Cosenza si estende su una superficie di circa trentasette chilometri quadrati su cui risiedono poco meno di settantamila abitanti, in media quasi duemila abitanti per chilometro quadrato; i Cosentini hanno l'onore di abitare in una delle città più antiche della regione Calabria che vanta un patrimonio artistico di notevole rilievo e che costituisce il punto di partenza per escursioni sull'altopiano con vette anche sopra i duemila metri.

Cosenza è un centro industriale, agricolo e commerciale sempre in crescita posto nella valle del Crati (maggiore fiume della regione per volume d'acqua) e del fiume Busento (affluente del suddetto corso d'acqua, che nasce dal Monte Cocuzzo).

Benchè la città sia 'appartata' all'interno del rilievo, l'economia è comunque in prevalenza agricola ed è nota la produzione e la relativa esportazione di fichi secchi; non meno importante è l'artigianato che riceve impulso dalla scuola d'arte ceramica di Cosenza e che si avvale del legno e della ceramica per realizzare graditissimi oggetti artigianali.

Se metà della popolazione si dedica all'agricoltura e all'artigianato locale, la restante fetta prende altresì parte alla produzione industriale di cui tipici a livello regionale sono gli oleifici che si fanno forti della abbondante produzione di olive; pur essendo poco numerose, le industrie di Cosenza e comunque quelle calabresi sono in via di sviluppo e alimentate dai bacini idroelettrici e termoelettrici della Sila. In queste zone sono attive oltre che le industrie olearie, anche quelle vinicole e conserviere.

Al di là del Castello del decimo secolo, annoveriamo nel patrimonio artistico di Cosenza la Cattedrale gotica-circestense del dodicesimo secolo; la città può vantare inoltre l'Accademia il cui maggiore esponente fu Bernardino Telesio, esimio filosofo.

Offerte Hotel